SONNI TRANQUILLI!!!?? T.C.M. TI DA UNA MANO!!! …..

COSA SI INTENDE PER “ T.C.M. “

tutelapremium

T.C.M, ovvero: Temporanea Caso Morte

Le polizza Temporanea Caso Morte rientra nella tipologia delle assicurazioni sulla vita. Tale polizza ha come obiettivo la tutela dei beneficiari nell’ipotesi in cui si verifichi il decesso dell’assicurato nell’arco temporale previsto dal contratto di assicurazione. L’ambito di applicazione di tale polizza è molto vasto. Essa può essere utilizzata per dare copertura di un debito in caso di decesso dell’assicurato ( es. polizze legate alla sottoscrizione di un mutuo ), o, più semplicemente, per garantire i mezzi economici necessari alle persone economicamente dipendenti dall’assicurato dopo il suo decesso. Sempre più frequenti sono le T.C.M. collettive sottoscritte dalle grandi aziende per tutelarsi dall’eventuale danno economico che può causare la scomparsa degli uomini chiave dell’azienda.

 

POLIZZE T.C.M. E PRESTAZIONI A SCADENZA

 

E’ possibile classificare le polizze T.c.m. in base alla prestazione prevista, in caso di decesso dell’assicurato e in base al capitale assicurato.

In relazione alla prestazione assicurata si può distinguere tra polizze che prevedono la corresponsione di un capitale in caso di decesso dell’assicurato e polizze che prevedono, invece, la corresponsione di una rendita ai beneficiari. Tale rendita, a seconda delle disposizioni contrattuali, può essere vitalizia o anche limitata nel tempo ( di solito cinque o dieci anni ).

E’ possibile, inoltre, assicurare un capitale costante nel tempo, oppure un capitale decrescente. Quest’ultimo tipo di polizza viene, di solito, utilizzato per la copertura di un debito residuo.

Il premio può essere, a seconda delle esigenze del cliente,  in unica soluzione oppure annuale o con diversa rateizzazione ( ove previsto dalle condizioni di polizza ).

La polizza T.c.m. ha una durata.

 

ACCERTAMENTI SANITARI

 

Le Compagnie di assicurazioni prevedono, di solito, nell’ambito della loro offerta assicurativa tre differenti classi di capitali assicurati a cui corrispondono formalità differenti per la sottoscrizione della polizza.

 

Difatti se il capitale assicurato rientra nel primo scaglione ( di solito fino ad € 200.000 ), la Compagnia richiede all’assicurando di compilare oltre al modulo di proposta, esclusivamente un questionario anamnestico che l’assicurando firmerà assumendosi la responsabilità per le eventuali dichiarazioni mendaci o incomplete.

Per capitali compresi tra il secondo ed il terzo scaglione ( di solito tra tra € 200.000 ed € 350.000 ), la Compagnia richiede la compilazione di un rapporto di visita medica da parte del medico curante dell’assicurando.

Per capitali superiori a suddette soglie la Compagnia, prima dell’accettazione della proposta, richiederà all’assicurando di sottoporsi ad un check up medico che consenta di verificarne il buono stato di salute.

 

CARENZE

 

Le polizze sottoscritte in assenza di visite mediche prevedono un periodo di carenza, indicato nelle condizioni di polizza, entro il quale non è coperta la morte  a seguito di gravi malattie che sono caratterizzate da un periodo di incubazione molto ampio ( es. H.I.V. ).

Le condizioni stesse prevedono, di regola, la facoltà per l’assicurando di sottoporsi ad esami specifici al fine di eliminare tali carenze.

titutela pa

La polizza Titutela premio annuo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...