L’esame di revisione della patente..Cosa cambia

Novità sull’esame per la revisione della patente di guida: quiz vero/falso su tablet e pc.   Cambia l’esame per la revisione della patente di guida: si svolgerà secondo criteri più rigidi e attraverso l’utilizzo di sistemi informatizzati (pc o tablet). È quanto dispone il regolamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale [1].   In particolare, gli esami di revisione della patente di guida di qualsiasi categoria e della qualificazione CQC si svolgono con sistema informatizzato, tramite questionario estratto da un database predisposto dal Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, secondo un criterio di casualità. Cambia l’esame di revisione della patente: quiz su tablet o pc

Per ogni affermazione il candidato deve barrare la lettera “V” o “F” a seconda che consideri la predetta affermazione rispettivamente vera o falsa. Il questionario è così composto:

a) per la revisione della patente di categoria AM da 20 quiz. La prova ha durata di venti minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 2;

b) per la revisione della patente di categoria A1, A2, A, Bl, B, BE da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

c) per la revisione della patente di categoria C1 e C1E con codice unionale 97, da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

d) per la revisione della patente di categoria C1, C1E, C, CE, da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

e) per la revisione della patente di categoria D1, D1E, D, DE da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

f) per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto di merci, da 40 quiz. La prova ha durata di quaranta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 4;

g) per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto di persone, da 40 quiz. La prova ha durata di quaranta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 4.

Programma esami di revisione della patente

Gli esami di revisione vertono sui seguenti argomenti:

a) patente di guida della categoria AM: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnali luminosi, segnali orizzontali, norme sulla precedenza, velocità, distanza di sicurezza, sorpasso, svolta, cambio di corsia, cambio di direzione, fermata e sosta, cause di incidenti, elementi del ciclomotore e loro uso, casco, comportamenti alla guida del ciclomotore, educazione alla legalità;

b) patente di guida delle categorie A1, A2, A, Bl, B, BE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, elementi costitutivi del veicolo importanti per la sicurezza: manutenzione ed uso, stabilità e tenuta di strada del veicolo, comportamenti e cautele di guida;

c) patente di guida delle categorie C1(97) e C1E(97): segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, elementi costitutivi del veicolo importanti per la sicurezza: manutenzione ed uso, stabilità e tenuta di strada del veicolo, comportamenti e cautele di guida, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo;

d) patente di guida delle categorie C1, C1E, C, CE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente, misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, rudimenti di pronto soccorso, fattori di sicurezza relativi al caricamento dei veicoli, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo;

e) patente di guida delle categorie D1, D1E, D, DE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo comportamento in caso di incidente; misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, compresi gli interventi di emergenza quali l’evacuazione dei passeggeri, nonché rudimenti di pronto soccorso, fattori di sicurezza relativi al caricamento dei veicoli, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo;

f) qualificazione CQC per trasporto merci: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente, misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo, calcolo del carico utile di un veicolo o di un complesso di veicoli, calcolo del volume totale, ripartizione del carico, conseguenze del sovraccarico assiale, stabilità del veicolo e baricentro, tipi di imballaggio e supporto del carico, principali categorie di merci bisognose di stivaggio, tecniche di ancoraggio e di stivaggio, uso delle cinghie di stivaggio, verifica dei dispositivi di stivaggio, uso delle attrezzature di movimentazione, montaggio e smontaggio delle coperture telate, licenze per l’esercizio dell’attività, obblighi previsti dai contratti standard per il trasporto di merci, redazione dei documenti che costituiscono il contratto di trasporto, autorizzazioni al trasporto internazionale, obblighi previsti dalla convenzione relativa al contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR), redazione della lettera di vettura internazionale, attraversamento delle frontiere, commissionari di trasporto, documenti particolari di accompagnamento delle merci, conoscenza del contesto economico dell’autotrasporto di merci e dell’organizzazione del mercato: l’autotrasporto rispetto agli altri modi di trasporto (concorrenza, spedizionieri), diverse attività connesse all’autotrasporto (trasporti per conto terzi, in conto proprio, attività ausiliare di trasporto), organizzazione dei principali tipi di impresa di trasporti o di attività ausiliare di trasporto, diversi trasporti specializzati (trasporti su strada con autocisterna, a temperatura controllata, ecc.), evoluzioni del settore (diversificazione dell’offerta, strada-ferrovia, subappalto ecc.);

g) qualificazione CQC per trasporto persone: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente; misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, manutenzione del veicolo a scopo preventivo, uso d’infrastrutture specifiche (aree di fermata, autostazioni, corsie riservate), gestione delle situazione di conflitto fra la guida in sicurezza e le altre funzioni del conducente, interazione con i passeggeri, trasporto di gruppi specifici di persone, dotazioni di sicurezza a bordo di autobus, cinture di sicurezza, carico del veicolo, trasporto di persone in piedi, conoscenza del contesto economico dell’autotrasporto di persone e dell’organizzazione del mercato: l’autotrasporto di persone rispetto alle varie modalità di trasporto di persone (ferrovia, autovetture private), diverse attività connesse all’autotrasporto di persone, attraversamento delle frontiere (trasporto internazionale), organizzazione dei principali tipi di impresa di autotrasporto di persone, documentazione relativa ai diversi tipi di trasporto nazionale ed internazionale.

[1] Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, D.Lgs 15.2.16, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 92 del 20.2.16.

 

articolo tratto da: http://www.laleggepertutti.it/

 

RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE

RC professionale per la tutela del professionista da eventuali errori professionali.
E una polizza che consente di costruire su misura la copertura assicurativa che più si adatta alle personali esigenze del professionista permettendogli di poter svolgere la professione con la dovuta tranquillità e non incorrere in spese di risarcimento superiori alle proprie possibilità.
Il professionista si assicura la responsabilità civile derivante all’assicurato dall’esercizio della sua attività professionale e copre, quindi, a seconda del tipo di professione svolta, i danni involontariamente cagionati a terzi, compresi i clienti, per perdite patrimoniali, per danni corporali e per danni materiali.

Soggetti garantiti dalla polizza 
• Il singolo libero professionista
• lo studio associato, l’associazione professionale o società di   professionisti, quindi tutti i soci, i partner e i professionisti associati; coloro che lo erano prima della stipula della polizza e coloro lo diventeranno in vigenza del contratto.
• tutto lo staff e i collaboratori del professionista

Professioni assicurate

Odontoiatra / Medico Dentista

La garanzia di Responsabilità civile professionale copre il risarcimento dei danni involontariamente causati ai pazienti durante lo svolgimento della prestazione professionale. La copertura opera anche per prestazioni di primo soccorso effettuate per ragioni deontologiche (durante una vacanza, in strada, etc.).
E’ possibile scegliere tra più massimali di copertura: 500.000, 1.000.000, 1.500.000 e 2.000.000 euro.
La garanzia opera con un regime di retroattività illimitata, ovvero garantisce copertura anche per le richieste di risarcimento danni ricevute per la prima volta durante la validità della polizza ma legate a prestazioni effettuate precedentemente alla sottoscrizione della stessa.
Il premio della garanzia di Responsabilità civile professionale viene quantificato considerando le caratteristiche professionali (senza implantologia, con implantologia osteointegrata, con implantologia in genere) e personali (età) del Dentista e del massimale di copertura prescelto.

Ingegnere

La garanzia di responsabilità civile professionale dell’Ingegnere garantisce il risarcimento dei danni patrimoniali involontariamente cagionati a clienti o altre persone nello svolgimento delle attività previste dall’Ordinamento professionale.
La copertura vale per i danni che avvengano in tutto il Mondo ad eccezione di U.S.A. e Canada e può essere concessa anche con retroattività illimitata.
La copertura proposta prevede una franchigia assoluta modulabile a scelta del cliente a partire da € 750 – il massimale è interamente a disposizione dell’Assicurato per ogni sinistro e per anno assicurativo.

Architetto

La garanzia di responsabilità civile professionale dell’Architetto garantisce il risarcimento dei danni patrimoniali involontariamente cagionati a clienti o altre persone nello svolgimento delle attività previste dall’Ordinamento professionale.
La copertura vale per i danni che avvengano in tutto il Mondo ad eccezione di U.S.A. e Canada e può essere concessa anche con retroattività illimitata.
La copertura proposta prevede una franchigia assoluta modulabile a scelta del cliente a partire da € 750 – il massimale è interamente a disposizione dell’Assicurato per ogni sinistro e per anno assicurativo.

Geometra

La garanzia di responsabilità civile professionale del Geometra garantisce il risarcimento dei danni patrimoniali involontariamente cagionati a clienti o altre persone nello svolgimento delle attività previste dall’Ordinamento professionale.
La copertura vale per i danni che avvengano in tutto il Mondo ad eccezione di U.S.A. e Canada e può essere concessa anche con retroattività illimitata.
La copertura proposta prevede una franchigia assoluta modulabile a scelta del cliente a partire da € 750 – il massimale è interamente a disposizione dell’Assicurato per ogni sinistro e per anno assicurativo.

Consulenti del Lavoro

La garanzia di responsabilità civile professionale del Consulente del Lavoro garantisce il risarcimento dei danni patrimoniali involontariamente cagionati a clienti o altre persone nello svolgimento delle attività previste dall’Ordinamento professionale.
La copertura vale per i danni che avvengano in tutto il Mondo ad eccezione di U.S.A. e Canada e può essere concessa anche con retroattività illimitata.
La copertura proposta prevede una franchigia assoluta modulabile a scelta del cliente a partire da € 750 – il massimale è interamente a disposizione dell’Assicurato per ogni sinistro e per anno assicurativo.

Commercialista

La garanzia di responsabilità civile professionale del Commercialista garantisce il risarcimento dei danni patrimoniali involontariamente cagionati a clienti o altre persone nello svolgimento delle attività previste dall’Ordinamento professionale.
La copertura vale per i danni che avvengano in tutto il Mondo ad eccezione di U.S.A. e Canada e può essere concessa anche con retroattività illimitata.
La copertura proposta prevede una franchigia assoluta modulabile a scelta del cliente a partire da € 750 – il massimale è interamente a disposizione dell’Assicurato per ogni sinistro e per anno assicurativo.

Altre professioni assicurate

Agronomo
Geologo
Amministratore di condominio
Rspp
cropped-assipub1.jpg