Assicurazione casa: nuovo bonus dalla Legge di Bilancio 2018

La Legge di Bilancio 2018 contiene un importante bonus fiscale sull’assicurazione casa contro le calamità naturali (terremoti, alluvioni, frane e simili): la detrazione del 19%, già prevista per le polizze vita, dal prossimo anno si applicherà anche ai contratti assicurativi stipulati per difendersi da ogni genere di evento calamitoso a protezione della casa.

La misura è stata adottata per incentivare la sottoscrizione di polizze che assicurano contro i disastri naturali (attualmente stimate in circa 400 mila), in modo da sollevare lo Stato da parte delle enormi spese destinate alla ricostruzione, stimate in circa 3,3 miliardi di euro all’anno.

L’Italia,com’è noto,

Assicurazione Auto…Scopri Il Risparmio ASSICONSER
Scopri Ora se quello Che PAGHI per La TUA ASSICURAZIONE AUTO e’ il GIUSTO PREZZO… Basta un Click… …E Ricevi Subito la Risposta Sulla Tua E-MAIL

pur essendo un paese ad alto rischio idrogeologico e sismico, non prevede la copertura obbligatoria dei rischi catastrofali sugli immobili, come per esempio avviene in Francia e in altre nazioni. E il Governo, per far fronte alla gestione dei danni economici connessi a questi eventi, ha deciso quindi di seguire la strada dell’incentivo fiscale.

Ma perché gli italiani (soprattutto quelli che vivono nelle zone più delicate) si assicurano poco contro le calamità naturali, nonostante gli ormai frequenti casi di terremoti e alluvioni? Innanzitutto per i costi, spesso percepiti come troppo elevati, poi perché sottovalutano la possibilità di essere danneggiati e coinvolti da questo tipo di eventi, e infine perché danno per scontato l’intervento e l’aiuto da parte dello Stato.

Con il bonus fiscale sull’assicurazione casa contro le calamità naturali il Governo conta di incrementare del 20% annuo il numero di queste polizze, fino a stabilizzarsi dopo cinque anni di applicazione. Infatti, come si legge nel comunicato stampa emanato da Palazzo Chici “se si ipotizza un importo medio del premio versato di 150 euro e applicando l’aliquota del 19%, dovrebbe verificarsi una perdita di gettito Irpef di competenza pari a 13,7 milioni di euro per il 2018, 16 per il 2019, 18,2 per il 2020, 20,5 per il 2021 e 22,8 a partire dal 2022″. Vedremo se queste previsioni andranno a buon fine, ma non c’è dubbio che ultimamente, tra bonus assicurazione casa, assicurazione affitto e cedolare secca (rinnovata fino al 2019), ai possessori di case siano state riservate numerose agevolazioni. Chissà se questi provvedimenti serviranno per rilanciare ulteriormente il mercato immobiliare.

Articolo tratto da Facile.it

Leggi anche: Premi di Assicurazione per Alluvioni e Terremoti detraibili dal 2018

PROTEGGERE LA TUA CASA E’ UNO SPETTACOLO.
PROTEGGERE LA TUA CASA E’ UNO SPETTACOLO. Leggi Articolo…

PROTEGGERE LA TUA CASA E’ UNO SPETTACOLO.

5c5cdirezione-gr-u-it5cdata5ccomunicazione_newmedia5cwebappsocial5cprogetti5ctpd5cpiano_lavoro5ccontenuti5cnuovosito-materiali5cjpgpremiumonline5cpremiumonline1440x570px

ASSICONSER ti offre La polizza casa studiata appositamente per tutelare te, le persone più care e il luogo che più di tutti ti ispira sicurezza!

Un sistema esclusivo che unisce protezione su misura, sistemi di sicurezza hi-tech e un’assistenza attiva 24h su 24. Molto più di una polizza assicurativa. Più innovazione di tecnologia e servizio per la tua tranquillità in casa.

 

cliente

Un Sistema di domotica avanzata che ti allerta in caso di emergenza, ti assiste con una Centrale Operativa sempre attiva e ti aiuta, con artigiani pronti a riparare eventuali danni.

 

 

Guarda il Video

 

Componi e Sviluppa da solo la Tua Nuova Polizza Casa,

Scegli I massimali e le Garanzie

clicca-qui[1]

Casa e risparmio energetico

Il modo migliore per tenersi al riparo da costi imprevisti legati alla propria abitazione è – come sappiamo –l’assicurazione casa. L’assicurazione, però, si fa una volta soltanto all’anno. Ci sono, invece, alcuni piccoli gesti che possono aiutarci a risparmiare nella quotidianità, giorno dopo giorno, non solo sui danni coperti dalla polizza, ma su tutte le costose bollette che ogni mese arrivano nelle nostre caselle di posta.

Per gestire al meglio e cercare di risparmiare sull’economia domestica bisogna eliminare gli sprechi di gas, elettricità e acqua. Seguendo pochi piccoli accorgimenti, alcuni dei quali banali ma utili, ogni famiglia potrebbe risparmiare notevolmente sul consumo energetico domestico.

LUCE

  • Scegliere lampadine fluorescenti compatte a basso consumo, costano di più ma durano 8/10 anni per cui la spesa viene ampiamente ammortizzata.
  • Ricordarsi di spegnere la luce quando si passa da un locale all’altro.
  • Ridurre i punti luce. Un’unica lampadina da 100W consuma meno di 4 lampadine da 25W.

ELETTRODOMESTICI

  • Acquistare elettrodomestici facendo attenzione alla classe energetica, cercando di evitare quelle sotto la A; la A+++ è quella che consuma meno.
  • Utilizzare lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico evitando il prelavaggio, si risparmia sia su luce che su acqua. Per la lavatrice fare attenzione anche alla classe energetica in centrifuga.
  • Il frigorifero va tenuto lontano da fonti di calore e distanziato dalla parete. Scegliere un modello No Frost che rende più rapido il congelamento e impedisce la formazione della brina. Non inserire cibi caldi, regolare la temperatura del frigo tra 5 e 7° e quella del congelatore tra -18 e -15°.
  • Preferire lo scaldabagno a gas a quello elettrico.

RISCALDAMENTO

  • Regolare la temperatura non oltre i 21°, ridurla a 18° nelle ore notturne.
  • Doppi vetri, doppi serramenti e isolamento dei cassoni evitano dispersioni di calore. Abbassare le tapparelle quando fa buio.
  • Non coprire i termosifoni.

ACQUA

  • Non aprire il rubinetto al massimo.
  • Chiudere i rubinetti quando ci si insapona o si lavano i denti e preferire la doccia al bagno, perchè si risparmiano parecchi litri d’acqua.
  • Lavare frutta e verdura tenendola a bagno e non sotto l’acqua corrente.
  • Controllare il contatore dell’acqua, se a rubinetti chiusi continua a girare significa che ci sono delle perdite.

Risparmiando sui consumi energetici, riusciamo non solo a migliorare il bilancio familiare, ma anche a dare una mano all’ ambiente in cui viviamo.

 

Articolo tratto da

https://www.genialloyd.it/GlfeWeb/news/consigli-risparmio-energetico.html

 

ASSICONSER

Via Nazionale, 57

Stanghella (Pd)

Tel/Fax 0425/1830146

 

 

Non Solo Business

CESTO1

SCAMBIA IL TUO LIBRO

Da qualche giorno, Trovi Presso i nostri uffici di Via Nazionale, 57 a Stanghella (Pd), Un angolino con un cesto di Raccolta/Scambio libri usati.

PORTA I TUOI LIBRI e CONDIVIDILI con altre persone…

E’ un’ iniziativa dedicata a TUTTI….”Lasci un libro (o più di uno) e  peschi dal cesto quello che ti interessa!”

TORNIAMO A LEGGERE….RISCOPRIAMO IL PIACERE DELLA LETTURA….

ASSICONSER

Vai Nazionale, 57

35048  Stanghella (Pd)

 

La Nuova Sede…Grazie!!

Benvenuti

nella

Nuova Sede

di

ASSICONSER

GRAZIE a Tutti Coloro che Hanno Consentito alla Nostra Struttura di Crescere ed Ampliarsi. Un Grazie Particolare ai Nostri CLIENTI che continuando a sceglierci negli anni e con la loro opera di diffusione grazie al passaparola, hanno permesso Tutto Questo.

WP_20160514_16_51_19_Pro

Ci Trovi a Stanghella (Pd) Via Nazionale, 57

(Sotto i portici, Vicino al Bancomat della Cassa di Risparmio Del Veneto)

WP_20160514_15_41_08_Pro

 

WP_20160514_15_39_21_Pro

Molto è Stato fatto e molto ancora si dovrà Fare…ma sicuramente, Grazie al supporto dei nostri Clienti e Grazie alla collaborazione di Sara e Roberto, non mancheremo nei prossimi tempi di rendervi partecipi di Nuovi e Interessanti Successi, legati a Nuovi Servizi e Offerte Strepitose a Voi Riservate.

WP_20160514_15_40_43_Pro

Sempre Qui…In Via Nazionale,57 a Stanghella (Pd).

 

Grazie Ancora!

Davide

Clicca Qui Per saperne di Più su:

ERRE CONSULTING & SERVICES 

SARA SERVICES INFORTUNISTICA STRADALE

SARA MARKETING SERVICES

ASSICONSER Group

 

 

 

L’esame di revisione della patente..Cosa cambia

Novità sull’esame per la revisione della patente di guida: quiz vero/falso su tablet e pc.   Cambia l’esame per la revisione della patente di guida: si svolgerà secondo criteri più rigidi e attraverso l’utilizzo di sistemi informatizzati (pc o tablet). È quanto dispone il regolamento pubblicato in Gazzetta Ufficiale [1].   In particolare, gli esami di revisione della patente di guida di qualsiasi categoria e della qualificazione CQC si svolgono con sistema informatizzato, tramite questionario estratto da un database predisposto dal Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, secondo un criterio di casualità. Cambia l’esame di revisione della patente: quiz su tablet o pc

Per ogni affermazione il candidato deve barrare la lettera “V” o “F” a seconda che consideri la predetta affermazione rispettivamente vera o falsa. Il questionario è così composto:

a) per la revisione della patente di categoria AM da 20 quiz. La prova ha durata di venti minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 2;

b) per la revisione della patente di categoria A1, A2, A, Bl, B, BE da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

c) per la revisione della patente di categoria C1 e C1E con codice unionale 97, da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

d) per la revisione della patente di categoria C1, C1E, C, CE, da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

e) per la revisione della patente di categoria D1, D1E, D, DE da 30 quiz. La prova ha durata di trenta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 3;

f) per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto di merci, da 40 quiz. La prova ha durata di quaranta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 4;

g) per la revisione della qualificazione CQC per il trasporto di persone, da 40 quiz. La prova ha durata di quaranta minuti e si intende superata se il numero di risposte errate è non superiore a 4.

Programma esami di revisione della patente

Gli esami di revisione vertono sui seguenti argomenti:

a) patente di guida della categoria AM: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnali luminosi, segnali orizzontali, norme sulla precedenza, velocità, distanza di sicurezza, sorpasso, svolta, cambio di corsia, cambio di direzione, fermata e sosta, cause di incidenti, elementi del ciclomotore e loro uso, casco, comportamenti alla guida del ciclomotore, educazione alla legalità;

b) patente di guida delle categorie A1, A2, A, Bl, B, BE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, elementi costitutivi del veicolo importanti per la sicurezza: manutenzione ed uso, stabilità e tenuta di strada del veicolo, comportamenti e cautele di guida;

c) patente di guida delle categorie C1(97) e C1E(97): segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, elementi costitutivi del veicolo importanti per la sicurezza: manutenzione ed uso, stabilità e tenuta di strada del veicolo, comportamenti e cautele di guida, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo;

d) patente di guida delle categorie C1, C1E, C, CE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente, misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, rudimenti di pronto soccorso, fattori di sicurezza relativi al caricamento dei veicoli, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo;

e) patente di guida delle categorie D1, D1E, D, DE: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo comportamento in caso di incidente; misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, compresi gli interventi di emergenza quali l’evacuazione dei passeggeri, nonché rudimenti di pronto soccorso, fattori di sicurezza relativi al caricamento dei veicoli, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo;

f) qualificazione CQC per trasporto merci: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente, misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, fattori di sicurezza relativi al caricamento del veicolo, manutenzione dei veicoli a scopo preventivo, calcolo del carico utile di un veicolo o di un complesso di veicoli, calcolo del volume totale, ripartizione del carico, conseguenze del sovraccarico assiale, stabilità del veicolo e baricentro, tipi di imballaggio e supporto del carico, principali categorie di merci bisognose di stivaggio, tecniche di ancoraggio e di stivaggio, uso delle cinghie di stivaggio, verifica dei dispositivi di stivaggio, uso delle attrezzature di movimentazione, montaggio e smontaggio delle coperture telate, licenze per l’esercizio dell’attività, obblighi previsti dai contratti standard per il trasporto di merci, redazione dei documenti che costituiscono il contratto di trasporto, autorizzazioni al trasporto internazionale, obblighi previsti dalla convenzione relativa al contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR), redazione della lettera di vettura internazionale, attraversamento delle frontiere, commissionari di trasporto, documenti particolari di accompagnamento delle merci, conoscenza del contesto economico dell’autotrasporto di merci e dell’organizzazione del mercato: l’autotrasporto rispetto agli altri modi di trasporto (concorrenza, spedizionieri), diverse attività connesse all’autotrasporto (trasporti per conto terzi, in conto proprio, attività ausiliare di trasporto), organizzazione dei principali tipi di impresa di trasporti o di attività ausiliare di trasporto, diversi trasporti specializzati (trasporti su strada con autocisterna, a temperatura controllata, ecc.), evoluzioni del settore (diversificazione dell’offerta, strada-ferrovia, subappalto ecc.);

g) qualificazione CQC per trasporto persone: segnali di pericolo, segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza, segnalazioni semaforiche, segnalazioni degli agenti del traffico, segnali orizzontali, limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione, distanza di sicurezza, norme sulla circolazione dei veicoli, posizione dei veicoli sulla carreggiata, cambio di direzione o di corsia (svolta), dispositivi di equipaggiamento: funzione ed uso, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini, casco, norme sul sorpasso, comportamenti per prevenire incidenti stradali, fermata, sosta, arresto e partenza, circolazione sulle autostrade, sistema sanzionatorio, uso di occhiali e di telefono cellulare, guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga e farmaci, omissione di soccorso, disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo, impiego del cronotachigrafo, comportamento in caso di incidente; misure da adottare in caso di incidente o situazione assimilabile, limitazione del campo visivo legata alle caratteristiche del veicolo, manutenzione del veicolo a scopo preventivo, uso d’infrastrutture specifiche (aree di fermata, autostazioni, corsie riservate), gestione delle situazione di conflitto fra la guida in sicurezza e le altre funzioni del conducente, interazione con i passeggeri, trasporto di gruppi specifici di persone, dotazioni di sicurezza a bordo di autobus, cinture di sicurezza, carico del veicolo, trasporto di persone in piedi, conoscenza del contesto economico dell’autotrasporto di persone e dell’organizzazione del mercato: l’autotrasporto di persone rispetto alle varie modalità di trasporto di persone (ferrovia, autovetture private), diverse attività connesse all’autotrasporto di persone, attraversamento delle frontiere (trasporto internazionale), organizzazione dei principali tipi di impresa di autotrasporto di persone, documentazione relativa ai diversi tipi di trasporto nazionale ed internazionale.

[1] Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, D.Lgs 15.2.16, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 92 del 20.2.16.

 

articolo tratto da: http://www.laleggepertutti.it/

 

Oggi parliamo di C.V.T.(Corpi Veicoli Terrestri)

La polizza CVT (Corpi Veicoli Terrestri) è studiata in modo pratico e modulabile;
le garanzie principali concedibili sono le seguenti:

Incendio e Furto
Ti indennizza i danni anche parziali derivanti da Incendio/Furto/Rapina consumati o solo tentati.
Sei inoltre coperto anche dai danni da scasso causati al veicolo nella esecuzione o in conseguenza del furto/rapina consumati o tentati di cose non assicurate che si trovano all’interno del veicolo.
E se proteggi il tuo veicolo con un mezzo di protezione, dall’immobilizer all’antifurto satellitare ti premia con interessanti agevolazioni tariffarie.

Kasko
Ti indennizza i danni materiali e diretti subiti dal veicolo assicurato in conseguenza di collisione con altro veicolo, con persone od animali, o oggetti in  genere,  ed in conseguenza di ribaltamento e uscita di strada.

Collisione
Indennizza i danni material e diretti subiti dal veicolo assicurato in conseguenza di collisione con altro veicolo targato o ciclomotore, purché identificati.

Cristalli
Ti permette di riparare il vetro della tua auto in caso di rottura,  se ti rivolgi ad un centro per la riparazione autorizzato “CAR GLASS” non ti saranno applicati né scoperti e né franchigie!!

Eventi Sociopolitici ed Atti Vandalici
Indennizza tutti i danni procurati al tuo veicolo da eventi dolosi in genere e durante tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo di sabotaggio e dimostrazioni.

Eventi Naturali
Ti indennizza i danni provocati al tuo veicolo da inondazioni, alluvioni, frane, smottamenti di terreno, trombe d’aria, uragani, straripamenti, mareggiate, caduta di neve, ghiaccio, pietre, grandine, valanghe, slavine, eruzioni vulcaniche.

Tutela Giudiziaria
Ti assicura, sino ad un massimo di € 10.000 per sinistro, il rischio dell’assistenza giudiziale e stragiudiziale  necessaria per la tutela dei diritti dell’Assicurato in seguito ad un sinistro rientrante in garanzia.

 

assipub