Guidare assicurati all’estero: la Carta Verde

1-original

La Carta verde è il certificato di assicurazione internazionale che consente ad un veicolo di entrare e circolare in un Paese estero e di essere in regola con l’obbligo dell’assicurazione RC auto (Responsabilità Civile Auto) anche nel Paese visitato.

Per il rilascio della Carta verde ci si può rivolgere alla propria compagnia assicurativa: la Carta verde è rilasciata sotto la responsabilità dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione (Bureau) del Paese d’immatricolazione del veicolo.

La Carta verde è richiesta in diversi Paesi, nello specifico è necessaria per i veicoli italiani che intendono recarsi: in Albania, in Bielorussia, in Bosnia Erzegovina, in Iran, in Israele, in Macedonia, in Marocco, in Moldavia, in Russia, in Serbia e Montenegro, in Tunisia, in Turchia e in Ucraina.

Tutti i paesi che non fanno parte dell’elenco, che è pubblico e consultabile online, sono esclusi dalla convenzione: in quei casi occorre sottoscrivere una polizza RCA locale con una delle compagnie dislocate sul territorio.

Se il guidatore non è riuscito a fare la Carta verde in tempo, dovrà acquistare alla frontiera del Paese che intende visitare un’apposita polizza temporanea: solo in questo modo sarà possibile entrare in nel Paese ed essere coperti dall’assicurazione.

La polizza di assicurazione temporanea che si acquista alla frontiera è molto più costosa della Carta verde, della quale quindi bisognerebbe essere sempre muniti.

Allo stesso tempo ci sono Paesi in cui la Carta verde non serve, dato che il normale contratto di assicurazione auto prevede in modo automatico l’estensione dell’assicurazione per alcuni Stati, che sono: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Cipro, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania,  Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.

Come comportarsi in caso di incidente all’estero

Se si verifica un incidente all’estero, bisogna sempre ricordare che si applica la legge dello Stato in cui ci si trova.

All’interno dell’Unione Europea, la gestione del sinistro è più semplice, grazie alla normativa comunitaria. La legge, infatti, prevede che ogni compagnia assicurativa nomini un proprio “mandatario” in ogni Stato dell’UE in cui non è presente una propria sede legale. Il mandatario è la figura a cui ci si può rivolgere per tutto ciò che riguarda i rapporti con le compagnie assicurative estere, ma richiedere il suo intervento non è obbligatorio. Infatti, l’assicurato può chiedere il risarcimento direttamente alla compagnia di assicurazione straniera o a chi ha provocato il sinistro. Per conoscere i mandatari in territorio italiano, è possibile inviare una richiesta all’IVASS.

Se l’incidente è avvenuto al di fuori dell’area di copertura della Carta verde, è consigliabile prendere contatto con l’UCI, ufficio nazionale di assicurazione per l’Italia, che può fornire tutte le informazioni necessarie sulle procedure da seguire per richiedere il risarcimento danni.

Articolo tratto da Facile.it

ASSICONSER è  PARTNER NETWORK DI Facile.it


Risparmia fino a 500€ sulla RC auto clicca-qui[1]

I dati che incidono sul Costo Polizza

La polizza Rc Auto è calcolata secondo una serie di fattori relativi al veicolo, alla storia assicurativa, e ai dati anagrafici riferiti al proprietario e il conducente del veicolo, e al contraente della polizza. Per quanto riguarda i dati del veicolo si può affermare che un veicolo nuovo viene tariffato meno di un veicolo più vecchio, in quanto un veicolo nuovo è più sicuro ed efficiente, quindi meno soggetto al rischio di un sinistro. I valori quindi che incidono per il veicolo sono:chiavi-auto-patente-repertorio-assicurazioni[1]

  • La data di immatricolazione – Indica l’anzianità del veicolo.
  • L’alimentazione del veicolo – Veicoli alimentati a gas o metano sono a volte tariffati maggiormente.
  • L’anno di acquisto – Se diverso dalla data di immatricolazione indica che il veicolo è stato posseduto da almeno due proprietari.
  • Modello del veicolo – Indica la potenza espressa in KW e i Cavalli.
  • Allestimento del veicolo – Indica gli optional e le caratteristiche, generalmente incide soltanto sulla polizza Furto e Incendio.
  • Tipo di utilizzo del veicolo e km percorsi – Un veicolo utilizzato spesso o per lavoro, viene tariffato maggiormente rispetto a un veicolo usato solo per il tempo libero.
  • Antifurto e ricovero notturno – Il tipo di antifurto installato va a incidere sull’eventuale polizza Incendio e Furto, così come il ricovero notturno in area privata, box o in strada.

Per quanto riguarda il proprietario e conducente del veicolo e il contraente della polizza, i dati che incidono sul premio sono:

  • Persona fisica o giuridica o società – Come persona fisica il sesso incide sul premio che viene calcolato differentemente anche se il veicolo è intestato a una persona giuridica o una società.
  • Residenza – Provincia, comune e Cap di residenza incidono sul premio di polizza.
  • Data di nascita e anno patente – L’anzianità anagrafica e l’anzianità della propria patente incidono sulla tariffa, soprattutto nel caso di conducenti giovani non considerati guidatori esperti o neopatentati.

Per quanto riguarda la situazione assicurativa i dati sensibili alla determinazione della tariffa sono:

  • La data di decorrenza della polizza – Talvolta si possono avere sconti acquistando la polizza con largo anticipo.
  • Classe CU – Le classi CU di provenienza e assegnazione sono i fattori determinanti per antonomasia per l’applicazione della tariffa secondo il meccanismo bonus/malus.
  • Primo anno sull’attestato di rischio – Serve a indicare lo storico assicurativo negli ultimi 5 anni. Chiaramente essere stati assicurati per 5 anni è un vantaggio.
  • Numero sinistri e tipologia – Il numero di sinistri relativi a ogni anno e la loro tipologia (es. con colpa, senza colpa, con colpa paritaria) incide sul prezzo finale di polizza.

 

cropped-posso-risp1.jpg

 

 

Non Solo Business

CESTO1

SCAMBIA IL TUO LIBRO

Da qualche giorno, Trovi Presso i nostri uffici di Via Nazionale, 57 a Stanghella (Pd), Un angolino con un cesto di Raccolta/Scambio libri usati.

PORTA I TUOI LIBRI e CONDIVIDILI con altre persone…

E’ un’ iniziativa dedicata a TUTTI….”Lasci un libro (o più di uno) e  peschi dal cesto quello che ti interessa!”

TORNIAMO A LEGGERE….RISCOPRIAMO IL PIACERE DELLA LETTURA….

ASSICONSER

Vai Nazionale, 57

35048  Stanghella (Pd)

 

La Nuova Sede…Grazie!!

Benvenuti

nella

Nuova Sede

di

ASSICONSER

GRAZIE a Tutti Coloro che Hanno Consentito alla Nostra Struttura di Crescere ed Ampliarsi. Un Grazie Particolare ai Nostri CLIENTI che continuando a sceglierci negli anni e con la loro opera di diffusione grazie al passaparola, hanno permesso Tutto Questo.

WP_20160514_16_51_19_Pro

Ci Trovi a Stanghella (Pd) Via Nazionale, 57

(Sotto i portici, Vicino al Bancomat della Cassa di Risparmio Del Veneto)

WP_20160514_15_41_08_Pro

 

WP_20160514_15_39_21_Pro

Molto è Stato fatto e molto ancora si dovrà Fare…ma sicuramente, Grazie al supporto dei nostri Clienti e Grazie alla collaborazione di Sara e Roberto, non mancheremo nei prossimi tempi di rendervi partecipi di Nuovi e Interessanti Successi, legati a Nuovi Servizi e Offerte Strepitose a Voi Riservate.

WP_20160514_15_40_43_Pro

Sempre Qui…In Via Nazionale,57 a Stanghella (Pd).

 

Grazie Ancora!

Davide

Clicca Qui Per saperne di Più su:

ERRE CONSULTING & SERVICES 

SARA SERVICES INFORTUNISTICA STRADALE

SARA MARKETING SERVICES

ASSICONSER Group